logo Per le cose che hanno importanza, "fai passaparola"!

Non avevano nulla da perdere – rischiavano semmai di perdere il figlio, le cui condizioni erano nel frattempo precipitate – , hanno quindi cominciato a somministrargli la canabbis con l'aiuto di un vaporizzatore.

Ti è piaciuto questo post? Condividilo Condividi su facebook

Il miracolo non si fece attendere. Già solo dopo un'ora Deryn ha ammesso di sentirsi meglio. Il dolore era diminuito e il ragazzo riesce a comunicare con la madre.

Passano le settimane, il “trattamento” prosegue e lo spettro della morte si allontana. Era il 2013. Oggi Deryn ha 17 anni e un enorme debito di riconoscenza nei confronti dei suoi genitori.

Gli ospedali sono pieni di piccoli pazienti, adulti e anziani malati agonizzanti e il successo della campagna per la legalizzazione della cannabis potrebbe salvargli la vita. Che cosa ne pensate?

× Seguici su Facebook Mi piace già
×

Aggiungiamo contenuti interessanti ogni giorno.

Seguici su Facebook