logo Per le cose che hanno importanza, "fai passaparola"!

Ogni giorno deve somministrare il viagra alla sua bimba. Il motivo vi lascerà di stucco!

Annie Nilsson e Jared Fowler erano al colmo della gioia, quando dopo un parto che non aveva presentato complicazioni hanno potuto portare la loro piccola Elodie a casa. La felicità però non è durata a lungo – l\'insorgere di vari gonfiori sul viso della piccola, la diarrea e i frequenti episodi di vomito hanno costretto i genitori a tornare in ospedale.

I dottori non avevano buone notizie. Elodie soffre di linfangectasia intestinale, una malattia molto rara che provoca una dilatazione dei vasi linfatici con conseguente perdita di linfa contenente grassi e sostanze proteiche già assorbite.

Ti è piaciuto questo post? Condividilo Condividi su facebook

I pazienti affetti da tale patologia presentano un malassorbimento e manifestazioni cliniche tra cui accumulo di liquidi nei tessuti e diarrea associata alla presenza di grassi nelle feci.

Il personale medico ha prescritto una terapia a base di Sildenafil, il principio attivo contenuto nel... Viagra! Già in altri casi il farmaco, normalmente impiegato per trattare la pressione arteriosa alta oltre che la disfunzione erettile, aveva ridotto la malformazione linfatica dei piccoli pazienti.

L'Ospedale pediatrico di Stanford ha già avviato uno studio pilota per accertare la sicurezza del farmaco sui pazienti pediatrici con questo tipo di malformazioni. Queste anomalie si manifestano con la presenza sulla superficie cutanea di piccole vescicole – se disseminate in aree come la lingua, il torace e l’intestino, possono essere causa di sanguinamento, difficoltà respiratorie e perdita di proteine.

La brutta notizia è che al momento nessuna assicurazione finanzia l'acquisto di farmaci a base di Viagra.

× Seguici su Facebook Mi piace già
×

Aggiungiamo contenuti interessanti ogni giorno.

Seguici su Facebook