logo Per le cose che hanno importanza, "fai passaparola"!

ATTENZIONE: l'uso delle salviette umidificate può causare reazioni pericolose a contatto con la pelle dei bambini!

Purtroppo non tutti siamo consapevoli dei rischi che può comportare l'uso delle salviette umidificate – uno dei prodotti che i genitori dei bambini più piccoli non si fanno mai mancare. In particolare, a finire nella lista nera è un conservante, il metilisotiazolinone, che ha possibili effetti tossici.

Uno si aspetta che prodotti sanitari, paste antiarrossamento e cosmetici simili, soprattutto perchè rivolti ai piccolissimi, siano ultrasicuri: sono usati sul viso e in zone estremamente delicate del loro corpo. Nel caso qui in esame, solo di recente è stata dimostrata la pericolosità di questa sostanza – finora infatti le eruzioni cutanee e le infiammazioni pruriginose che colpivano i bimbi venivano diagnosticate erroneamente come eczema quando invece era una concentrazione troppo alta del metilisotiazolinone a causare la reazione allergica.

Non solo, anche se si rispettano le dosi consentite dalla normativa esistono numerosi studi che associano l'insorgere di allergie da contatto all'impiego di questo conservante. Gli ultimi studi tossicologici mettono quindi in guardia i genitori dall’applicare cosmetici che oltre a contenere questo conservante non prevedono risciacquo e sono utilizzati più volte al giorno. Questo è proprio il caso delle salviette umidificate.

L'attuale regolamente dei cosmetici continua a prevedere il metilisotiazolinone (ma anche il fenossietanolo) come conservante ammesso ma sono sempre più le associazioni di consumatori che chiedono di vietarne l'uso. Se proprio non possiamo farne a meno raccomandiamo di usare queste salviettine con cautela, prestando la massima attenzione ad eventuali infiammazioni della pelle.

Ti è piaciuto questo post? Condividilo Condividi su facebook

× Seguici su Facebook Mi piace già
×

Aggiungiamo contenuti interessanti ogni giorno.

Seguici su Facebook