logo Per le cose che hanno importanza, "fai passaparola"!

Voleva solo abbattere un muro in cantina e scopre un luogo che fino a quel momento era avvolto nella leggenda!

Di solito le cantine sono luoghi estremamente suggestivi per animi eccitabili – locali immersi nell’oscurità, umidi, pieni di cianfrusaglie e di enigmatiche memorie storiche... Ci si può però anche imbattere in tesori inaspettati! E’ questo il caso di un uomo turco che nel 1963 scoprì accidentalmente un mondo sotterraneo di cui si continua a parlare tuttora! Non solo, è diventato un’attrazione accessibile ai turisti!

Durante dei lavori di ristrutturazione un abitante della città di Derinkuyu nella provincia turca di Nevsehir (regione storica della Cappadocia) procedette alla demolizione di un muro, dietro il quale si celava l’ampia stanza mostrata nella foto qui sotto. Scesi i gradini, l’uomo venne travolto da una sorpresa ancora maggiore!

Ti è piaciuto questo post? Condividilo Condividi su facebook

Non si trattava infatti di un singolo ambiente... Dalla cantina partiva un passaggio verso un’intricata rete di tunnel e gallerie costruite nelle profondità della terra! Una città sotterranea, l’antica Derinkuyu, che secondo gli studiosi si sviluppava su 8 livelli.

Camere scavate nella roccia che non fungevano solo da sale da pranzo, cucine, soggiorni e stanze abitabili. In quella città, che si estendeva per migliaia di metri quadri e fino a 85 metri di profondità, c’erano anche luoghi di culto, torchi per la produzione di vino, una scuola e magazzini per la conservazione di prodotti alimentari.

× Seguici su Facebook Mi piace già
×

Aggiungiamo contenuti interessanti ogni giorno.

Seguici su Facebook