logo Per le cose che hanno importanza, "fai passaparola"!

Basta piangersi addosso... Guardate quest’uomo e scoprirete subito di avere dei depositi non ancora sfruttati di energia!

Kyle Mainard è un americano di trent’anni ed è nato con l’amputazione congenita dei quattro arti. Ovvero non possiede gli avambracci e al posto delle gambe ha due piccoli moncherini. Con simili deficit motori la maggior parte di noi si sarebbe già arresa, ma non lui! Ve lo presentiamo meglio.

Kyle deve molta della sua determinazione ai genitori, che sin dall’inizio hanno voluto insegnargli ad essere indipendente. Lo hanno iscritto ad un corso di combattimento e autodifesa e già all’eta di 11 anni Kyle riusciva a darne delle belle e a neutralizzare i rivali normodotati! Ma questo è solo un assaggio del suo trionfo sulle menomazioni con cui è costretto a convivere.

Ti è piaciuto questo post? Condividilo Condividi su facebook

Nel 2012 Kyle conquista il Kilimangiaro e quindi anche il titolo di prima persona al mondo priva di arti ad aver raggiunto la vetta più alta del continente africano. Come avrà fatto a conseguire simili risultati? La sua risposta è di una chiarezza sconcertante...

NIENTE SCUSE. Questo è il suo motto, oltre che il titolo del suo libro, a cui si ispirano migliaia di persone. Per Kyle la sua disabilità non è mai stata una giustificazione per non fare qualcosa. Qui sotto lo spot realizzato dalla Nike con la partecipazione di Kyle – ecco come si eccelle nella vita :)

Ecco come si fa ad eccellere nella vita!

× Seguici su Facebook Mi piace già
×

Aggiungiamo contenuti interessanti ogni giorno.

Seguici su Facebook