logo Per le cose che hanno importanza, "fai passaparola"!

6 modi casalinghi per assicurarsi un sorriso smagliante. Tutti rimedi economici, rapidi e indolori!

Chi è che non sogna di sfoggiare uno splendido e radioso sorriso? Purtroppo però batteri intestinali e parassiti vari – che ospitiamo come conseguenza della nostra alimentazione e dei vizi – danneggiano lo smalto, lo erodono, provocano segni di corrosione e sono tra i principali colpevoli dell’insorgere delle antiestetiche macchie gialle. La formazione del tartaro e della placca può dipendere da un’igiene sbagliata, da un’eccessiva assunzione di caffè o tè o dal fumo di sigaretta. Certo, ci si può rivolgere ad un dentista per l’ablazione del tartaro ma perchè mettere mano al portafoglio e rischiare che gli agenti chimici utilizzati durante l’operazione indeboliscano l’attaccatura dentale e provochino sanguinamento gengivale? Ci sono però vari prodotti che ci permettono di sbiancare i denti. Non solo, ce li avrete sicuramente già in cucina! :)

Cominciamo dal bicarbonato di sodio. Si presenta infatti come una polvere cristallina bianca con leggere proprietà abrasive, per cui gratta via delicatamente e aiuta a disperdere la placca dalle superfici dentali.
Uniamo un cucchiaino di bicarbonato di sodio con ¼ cucchiaino di sale, aggiungiamo dell’acqua e mettiamo il composto sullo spazzolino come se fosse un normale dentifricio, così da procedere al lavaggio dei denti. Risciacquare la bocca dopo cinque minuti. PS. Evitare assolutamente un uso routinario di questo rimedio perchè il bicarbonato è un abrasivo e come tale, se usato frequentemente, può rovinare lo smalto e rendere la superficie dei denti più porosa, ovvero più vulnerabile all’azione dello sporco e dei batteri.

Ti è piaciuto questo post? Condividilo Condividi su facebook

Un altro trucco è sbiancare i denti con l’aiuto della buccia delle arance. La vitamina C contenuta in questo frutto uccide i batteri e vanta un forte potere sbiancante. Per tre minuti strofinare sui denti la parte interna della scorza d’arancia. Ripetere l’operazione ogni sera, prima di andare a dormire – la reazione chimica prodotta dal contatto della saliva con la buccia di arancia aiuta a prevenire le macchie gialle e a rinnovare il colore bianco dei denti.

Per un sorriso che più bianco non si può possiamo anche ricorrere alle fragole! L’acido malico che contengono, infatti, blocca la proliferazione dei batteri. Come procedere? Per almeno una settimana, prendete ogni giorno due fragole e passatene la polpa direttamente sui denti. In alternativa, con la polpa delle fragole fate una pappina da applicare sui denti. Il loro effetto smacchiante non tarderà a stupirvi!

× Seguici su Facebook Mi piace già
×

Aggiungiamo contenuti interessanti ogni giorno.

Seguici su Facebook