logo Per le cose che hanno importanza, "fai passaparola"!

Tutto è cominciato da una macchiolina sul naso, poi le cose sono precipitate. Vi mettiamo in guardia da un pericolo estremamente diffuso!

Jade Thrasher è originaria di Nashville (USA) e, come ogni adolescente, voleva essere sempre bella. Ha ceduto alla mania presente ovunque di avere la pelle scura e dorata per cui era solita abbronzarsi già all’età di 13 anni. Pochi anni dopo ha cominciato a sottoporsi alle lampade abbronzanti nei centri estetici – contro ogni sua aspettativa gli effetti collaterali dei raggi artificiali e dell’eccessiva tintarella si sono manifestati poco dopo il matrimonio.

Jade ricorda che nel suo ambiente c’era molta pressione per apparire sempre abbronzati e assecondare l’ossessione per la perfezione. Così anche lei ha cominciato a farsi le lampade – ci andava per ben tre volte alla settimana e ogni seduta durava venti minuti.

Ti è piaciuto questo post? Condividilo Condividi su facebook

Nel 2010 Jade si sarebbe sposata per cui... ha aumentato la frequenza delle sedute arrivando a passare sul lettino sei volte di fila. E tutto questo per arrivare attraente al matrimonio...

Nel 2014 Jade aveva ormai 24 anni e le docce solari fatte senza regole così come l’eccessiva esposizione al sole hanno cominciato a manifestare il loro lato negativo. La ragazza ha notato di avere una ferita sul naso, una macchia chiara che le procurava un po’ di dolore. Si è rivolta ad un dermatologo.

× Seguici su Facebook Mi piace già
×

Aggiungiamo contenuti interessanti ogni giorno.

Seguici su Facebook