logo Per le cose che hanno importanza, "fai passaparola"!

Mentre svuotava la stanza della figlia da poco scomparsa il padre fa una scoperta sconvolgente. Era già a pezzi...

Athena Orchard di Leicester (Gran Bretagna) era una bella, normalissima e felice dodicenne. Amava lo sport, in particolare la box. Non era solamente una brava studentessa, ma si occupava anche dei suoi fratelli – la sorella di 6 anni e il fratello di 3.

Poco prima delle feste di Natale la ragazza aveva notato un rigonfiamento sulla sua testa. Non reputava che potesse essere qualcosa di pericoloso, perciò non fece nulla, finché un giorno perse i sensi mentre stava in cucina. I medici le trasmisero una terribile diagnosi – tumore osseo.

Ti è piaciuto questo post? Condividilo Condividi su facebook

Fu un enorme choc per tutta la famiglia. Dopo un’operazione di 7 ore i medici le asportarono il cancro dalla colonna vertebrale. Poi arrivò l’insopportabile chemioterapia, dopo la quale la ragazza perse i capelli. Athena, la quale era sempre ottimista e un’adolescente piena di vita, ora era troppo debole perfino per muoversi dal letto. “Era sempre piena di ottimismo e mi diceva di non piangere” – ricorda sua madre, Caroline. “Sapevamo che il cancro era molto aggressivo... Ha lottato fino a quando glielo hanno permesso le forze”. Purtroppo la ragazza è mancata poco dopo aver compiuto il suo tredicesimo compleanno...

A pochi giorni della sua morte, suo padre Dean ha incartato tutte le sue cose. Quando tolse lo specchio dalla parete si accorse che vi era qualcosa dietro. Nella parte anteriore dello specchio vi era una lettera scritta a mano. “Non ci potevo credere. Il testo aveva più di 3000 parole”- Dean ricorda- “Ero completamento scioccato. Ho iniziato a leggere ma dovetti smettere, era troppo. Mi si spezzava il cuore ….” . L’addio di Athena ha richiesto molte parole commoventi.

× Seguici su Facebook Mi piace già
×

Aggiungiamo contenuti interessanti ogni giorno.

Seguici su Facebook