logo Per le cose che hanno importanza, "fai passaparola"!

Questo è ciò che accade nei laboratori delle grandi aziende, uno scandalo! Non acquistate mai cosmetici testati su animali.

Si parla molto del fatto che i cosmetici e i prodotti chimici vengano testati sugli animali, ma è difficile immaginarsi come questo realmente avvenga. Queste foto non lasciano illusioni...

Ricordatevi di scegliere solamente i prodotti di marche che vengono appositamente contrassegnate. Ogni anno a causa di sperimentazioni muoiono in agonia 50-100 mila animali. Basterebbe il calo delle vendite dei prodotti di queste marche, che testano gli effetti collaterali sugli animali, a obbligarli a cambiare la loro politica.

I conigli e i porcellini d’india sono materiale sul quale vengono testati gli effetti collaterali dei cosmetici. Agli animali vengono applicate sostanze sotto le palpebre. Ai conigli viene fatto „indossare” un colletto speciale che non gli permette di grattare l’occhio irritato e che gli causa prurito. I test durano 24 ore, durante le quali viene introdotto sotto le palpebre dell’animale sempre più liquido (per esempio: lo shampoo per capelli). L’animale viene osservato per 21 giorni, e successivamente viene ucciso come „ materiale di ricerca utilizzato”. Prima di allora, l’animale spesso perde semplicemente la vista, in aggiunta all’inimmaginabile agonia...

Ti è piaciuto questo post? Condividilo Condividi su facebook

Su gatti, cani e porcellini d’india vengono testati vari tipi di sostanze chimiche. Gli animali vengono rasati e successivamente sulla pelle nuda vengono applicati i prodotti da testare. Ovviamente gli animali vengono legati, affinché non si possano grattare...

Le metodologie utilizzate per testare i vari cosmetici e prodotti chimici sono solo degli esempi. Gli animali sono condannati dalle grandi aziende a sofferenze inimmaginabili.

× Seguici su Facebook Mi piace già
×

Aggiungiamo contenuti interessanti ogni giorno.

Seguici su Facebook